Come avere la pelle liscia e luminosa

Il desiderio di tutti è avere una pelle bella, luminosa e liscia, proprio come quella che si ammira tanto sulle copertine o in televisione. Spesso però questo desiderio si rivela una vera utopia perché lo stress quotidiano, le fasi della vita o la stessa tipologia di pelle, rendono complicato sfoggiare una pelle perfetta.
Eppure, analizzando la propria pelle e mettendo in atto una serie di accorgimenti, non è una missione impossibile: in fondo ci sono riusciti, con mezzi ben più “rurali”, popoli antichissimi come i fenici, che hanno peraltro inventato la prima saponetta, gli egizi di cui Erodoto diceva “Preferiscono essere puliti piuttosto che belli” e i romani, le cui ricette cosmetiche sono descritte persino da Plinio il Vecchio.

Che tipo di pelle hai?

Il primo passo per una skincare perfetta per te è capire il tuo tipo di pelle.

La pelle grassa la riconosci dall’aspetto lucido nella tipica zona T (ossia su naso, mento e fronte) con relativo eccesso di sebo, ma anche dalla presenza di punti neri, pori dilatati e brufoletti. La pelle grassa è di solito conseguenza di squilibri ormonali legati allo stress, all’età, all’inquinamento atmosferico, alla gravidanza, al ciclo mestruale oppure alla menopausa. Se la tua pelle ha queste caratteristiche, devi utilizzare creme e lozioni sebo-regolatrici che chiudano i pori e contrastino l’insorgenza di inestetismi e acne. I prodotti a base di erbe e sostanze naturali come rosmarino, salvia, ippocastano e bardano si rivelano particolarmente efficaci contro la pelle grassa.

Se invece la tua pelle è lucida nella zona T e secca negli altri punti, allora è mista; in questo caso devi utilizzare prodotti e rimedi che mantengano il giusto equilibrio, idratando senza ungere e regolando l’eccesso di sebo. La camomilla, l’Alga Rossa dalle proprietà dermopurificanti e il cetriolo purificante sono quelle sostanze naturali che ti possono essere di grande aiuto.

La pelle secca invece si presenta arida, ruvida, poco elastica e con poco sebo, dunque più incline a inestetismi e a rughe. A causare la secchezza cutanea sono ad esempio gli agenti atmosferici come il freddo, il sole e il vento, oppure gli ambienti surriscaldati artificialmente, gli squilibri ormonali in menopausa o l’uso di acqua troppo calcarea. Se hai anche tu la pelle secca devi avere premura di usare prodotti altamente nutritivi, ricorrendo anche ai “frutti” della natura come ad esempio la pappa reale.

Se non ti rispecchi in nessuna di questa tipologia, hai la fortuna di avere una pelle normale che potrai curare con creme ricche di principi attivi, anche a base di prodotti naturali come olio di oliva, burro di pesca, aloe vera, fiordaliso e camomilla.

Uno stile di vita più sano per una pelle più bella

Una pelle poco curata o curata in modo sbagliato si presenta spenta, opaca e ricca di inestetismi, causati spesse volte dai pori troppo dilatati; in questo caso infatti questi piccoli follicoli delle ghiandole sebacee producono troppo sebo e finiscono per ostruirsi e infiammarsi.

È questo il motivo per il quale insorgono brufoli, piccole cisti, punti neri (che nascono quando il sebo entra a contatto con l’ossigeno) e la tanto temuta acne che si presenta quando le ghiandole sebacee sono troppo attive. In ogni caso non stuzzicare brufoli o punti neri perché peggioreresti la situazione; piuttosto ricorri alla natura e applicaci sopra ad esempio del gel di aloe vera dalle proprietà antinfiammatorie e astringenti, strofina una patata o la buccia della banana ricca di minerali e vitamine oppure massaggia la pelle inumidita con del miele, l’antibatterico naturale per eccellenza.

Per combattere questi inestetismi cutanei e avere una pelle liscia, dall’aspetto luminoso e giovanile, bisogna assumere uno stile di vita corretto, prima di dedicarsi alla skincare quotidiana.
L’alimentazione è imprescindibile in tal senso: elimina il più possibile zuccheri raffinati, grassi e alcool, a favore di alimenti ricchi di fibre, di cereali integrali, frutta e verdure. Tra gli alimenti maggiormente consigliati ci sono i pomodori e le carote che consentono di fare il pieno di antiossidanti e combattere i radicali liberi e dunque l’invecchiamento cutaneo.

Sono amici della pelle anche i mirtilli, i lamponi, le albicocche, le arance, i limoni e le mele che, agendo sul metabolismo cellulare, aiutano la rigenerazione cutanea.
Consuma poi tanto zenzero, barbabietole, verdura a foglia verde che regala radiosità alla pelle e tanta frutta secca che, grazie alla vitamina E, combatte le rughe e i danni derivanti dall’esposizione non protetta al sole. Via libera poi a salmone, aringhe, tonno e sardine, ricchi di quegli Omega-3 che contribuiscono a rendere la pelle più turgida e soda.

Un consiglio da metter in pratica appena svegli: a stomaco vuoto, mangia un cubetto di lievito di birra dalle proprietà purificanti e antibatteriche in modo da combattere la pelle impura e opaca.
Se vuoi bene alla tua pelle poi smetti di fumare, esponiti al sole per godere dei benefici della Vitamina D (sempre spalmando una crema con filtro solare) e bevi almeno 2 lt di acqua al giorno; puoi alternare l’acqua con del tè verde, dalle note proprietà antiossidanti, depurative e antinfiammatorie.
Anche il sonno è importante se vuoi avere una bella pelle: dormi almeno 7-8 ore, possibilmente in posizione supina per evitare le cosiddette “rughe da risveglio” derivanti da una dormita a pancia in giù o su un fianco.

La giusta skincare all’insegna della natura

La skincare è fondamentale per ottenere una pelle sia sana che bella. Al mattino è buona abitudine usare un detergente oppure un tonico e, dopo aver fatto assorbire il prodotto, puoi utilizzare una crema adatta al tuo tipo di pelle, massaggiandola con movimenti circolari in modo da riattivare la circolazione.
Per la sera è lo stesso, sostituendo il semplice tonico con uno struccante che elimini ogni residuo di trucco ed impurità; il rischio in caso contrario è peggiorare le eventuali infiammazioni cutanee presenti.

Almeno una volta a settimana invece si consiglia di effettuare una skincare più completa, che si rivelerà una vera coccola per la tua pelle.
Il primo passo è fare il classico vapore: fai bollire dell’acqua con del bicarbonato o, se hai la pelle grassa, con del rosmarino. Sporgiti sull’acqua bollente con un asciugamano in testa, al fine di creare una camera umida che elimini le tossine e le impurità.

Dedicati adesso allo scrub, a meno che tu non abbia una pelle acneica nel qual caso sarebbe meglio evitarlo; puoi comprarne uno oppure prepararlo ad esempio con miele e zucchero oppure con zucchero di canna e polpa di banana. Per le pelli grasse puoi preparare un esfoliante con miele e fiocchi d’avena mentre se hai la pelle sensibile e secca unisci al miele, l’olio di avocado e lo yogurt bianco.

Lava il viso con acqua tiepida e usa il tonico per illuminare la pelle ed eliminare tutti i residui dello scrub. Va bene anche del semplice latte fresco che, grazie ai suoi tanti nutrienti, rende la pelle morbida e luminosa.
Imitando poi la skincare coreana, usa le essence: la loro consistenza è leggermente più compatta rispetto al tonico, come se fosse un gel che prolunga l’idratazione apportata dal tonico.
Il prossimo step è rappresentato dal siero, particolarmente leggero e mirato a trattare le esigenze particolari della pelle (rughe, macchie, acne o pori dilatati), migliorando l’incarnato.

Tocca poi alla maschera, da evitare ogni settimana se hai la pelle particolarmente grassa (meglio farla ogni 15 giorni); una maschera a base di argilla bianca aiuta a eliminare le tossine e a purificare l’epidermide grazie agli oligominerali come calcio, ferro, magnesio e silicio; una valida alternativa può essere una maschera a base di miele e limone che grazie alla Vitamina C stimola la produzione del collagene rendendo la pelle più elastica.
L’ultimo step è la crema idratante, con protezione solare per quella da giorno, più ricca e quindi più nutriente per la sera.