Cosa conta davvero a letto? Come bisogna comportarsi nel sesso con una donna?Cosa bisogna fare per farla godere e stare bene?`Come provocare l´orgasmo femminile? Partiamo con calma a stabilire alcune regole fondamentali che un uomo deve considerare nel suo rapporto con l´altro sesso:

10 REGOLE BASE:

1) La prima volta cercate di capire che donna avete di fronte. Mettetela a proprio agio e questo vi consentirà di avere un approccio sessuale migliore, evitando di chiedere cose che la infastidiscono.

2) Le zone erogene femminili sono numerose

Capirete i suoi punti sensibili perché avrà un sussulto e vi farà capire di continuare in quel punto.
Dove toccare per provocare l´orgasmo ad una donna?

Il seno: È la zona esogena per eccellenza troppo spesso trascurata. Sembra infatti che la stimolazione del seno venga maggiormente presa in considerazione nei rapporti omosessuali mentre tralasciata in quelli eterosessuali. Al di la delle motivazioni che sono alla base di questi fenomeni resta il fatto che il seno femminile è una zona potenzialmente reattiva. Lo testimonia uno studio di Masters and Johnson del 1979 che ha osservato come la stimolazione del seno produce copiose secrezioni vaginali e in alcuni (pochi) casi può addirittura portare all’orgasmo. sempre lo stesso studio indicava in 10 minuti il tempo ideale per la stimolazione.

Il tronco: I lati del busto possono essere sorprendentemente reattivi, specialmente se stimolati con leggeri e rapidi colpetti con la punta delle dita, leccatine e piccoli morsi.

Il collo e le spalle:Per scoprire le risposte alla stimolazione della partner, baciatela delicatamente sulle labbra, poi scendete con la bocca lungo il collo e su entrambe le spalle.

Le labbra e il clitoride:Facciamo un cenno nella fase dei preliminari anche alla parte esterna dell’organo genitale femminile. Lo facciamo perché questa zona potrebbe essere quella conclusiva della fase preliminare che conduce il rapporto verso la fase di penetrazione. In questa fase la stimolazione genitale non ha come scopo l’orgasmo ma l’eccitamento.

3) La masturbazione femminile
Sono ancora molte le donne che negano questa pratica, ma che nella loro solitudine si accarezzano. C’è poi una parte del mondo femminile che invece non si è mai masturbata, e questo può creare numerosi problemi nel rapporto a due.
È comunque un aspetto normale della vita sessuale, che non dovrebbe essere considerato un tabù, ma ancora oggi per alcune lo è ancora.

4) La clitoride è il punto più sensibile
Perché una donna tragga piacere dal rapporto è fondamentale la stimolazione di questa zona; a volte è bene farsi guidare dalle sue mani.

5) Sussurratele parole
A seconda del tipo di donna potrete usare parole più o meno dolci; a lei comunque piace che l’uomo sussurri nelle orecchie.

6) Una stimolazione continua del clitoride può a volte diventare fastidiosa
Questo avviene perché si tratta di una zona molto sensibile.

7) Non tutte amano ricevere il sesso orale e ve lo faranno capire spostandovi, non insistete; quando vorranno lo capirete.Le fantasie femminili sono numerose…ma guai a scoprirle e metterle in atto; non saranno più eccitanti.

8) I gadget erotici dimenticateli al primo appuntamento, lei si sentirebbe solo usata

9) Baci, baci e ancora baci… le donne amano essere baciate e ricordate che il modo in cui rispondono ai vostri baci è il termometro dello slancio erotico spontaneo.

10) Il rapporto anale può essere considerato dall’uomo una variante erotica , ma non tutte le donne l’accettano, prima è meglio arrivare ad un rapporto confidenziale.

Fondamentale per scegliere come comportarvi con una donna e´capire quale categoria di donna avete davanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *